Superman: la storia e la rilevanza dei supereroi della DC Comics

superman

È il padre di tutti i super eroi. Le sue storie di fantascienza, guerra, giallo, e l’avventura ha preso lui per ottenere subito un clamoroso successo di pubblico, e che ancora oggi è considerato come il fumetto letto da bambini di tutto il mondo.

DC Comics nel giugno del 1938, è il lancio di un nuovo personaggio dei fumetti, creato da Jerry Siegel e Joe Schuster: questo è Superman, eroe extraterrestre della doppia vita che cattura subito l’attenzione del pubblico americano, dimostrando un enorme successo dai primi numeri. Tanto che Superman, pubblicato sulle pagine della rivista Action Comics, si vince un record tutto suo e, nel 1940, il protagonista è il primo di una serie, la radio, e poi una serie di cartoni animati. Poi, l’attore Kirk Alin, Superman appare nel 1948 e nel 1950, due serie di film sono seguiti da film per la televisione negli anni Cinquanta, interpretato da George Reeves.

Superman prima edizione

prima edizione
La storia è sempre più o meno lo stesso e segue le avventure dei fumetti: Superman è invincibile, invulnerabile, ha un solo punto debole, la kryptonite, la sostanza che è venuto sulla Terra in forma di meteoriti dal suo pianeta, esplosa nello spazio, e che la rende debole e incapace di muoversi. In questo, la sua debolezza è che approfittano della loro nemici, che non sono comuni ladri catturati ogni giorno per ristabilire l’ordine sul pianeta Terra, ma il male, il male di mente che vogliono dominare il mondo per la sua fame di potere e di denaro. Oltre alla ben nota serie di film con protagonista Christopher Reeve, c’è anche una serie tv-film di Le nuove avventure di Superman, interpretato da Dean Cain, più volte programmato sulle reti televisive nazionali.

Superman le prossime versioni

versioni

“Superman” è stato uno dei fumetti letti da bambini di tutto il mondo, ha anche ispirato un curioso film cecoclovacco 1967, Superman vuole uccidere Jessie di Voclav Vorlicek, in cui uno scienziato appassionato di fumetti si materializza il suo personaggio preferito di Superman, infatti.
Nei fumetti, ora, quando l’era dei supereroi americani sembrano dare luogo alla macchina da guerra del manga giapponese vincitori del West, dal decennio degli anni Settanta, Superman è stato affidato ad autori diversi, perché lui ride a carico, come John Byrne o Brett Allevamento. Inevitabilmente, il supereroe che sembrava destinato a soccombere per mancanza di vendite, così abbiamo pensato di dc Comics per “ucciderlo” in un’avventura, 1993, e poi fare il “luogo” con alcuni trucchi, tra cui la clonazione, o il ritorno al passato di supereroi. Ma, a prescindere da questioni editoriali, o la possibile carenza di buone idee nel campo del fumetto, è stato il film con Christopher Reeve nel ruolo di Superman, per contribuire alla popolarità del personaggio e farlo durare a lungo nel cuore del pubblico di tutto il mondo.

La figura di Superman, ovviamente, in genere supereroistico, il genere per eccellenza del mondo del fumetto, nato negli Stati uniti negli anni ’30 e da lì si diffuse in tutto il mondo. Un genere che è caratterizzata principalmente da aver attirato personaggi come la gente comune, ma con al posto di poteri straordinari per affrontare le questioni relative alla guerra, o la battaglia tra il bene e il male, il desiderio di vendetta del male e della giustizia dell’eroe.